Wine Blog

How To Leverage Social Media For Your Wine Events

At huge wine events such as #Vinitaly2017, it is always important to be able to leverage social media to your advantage. A lot of preparations and networking strategies preceded the event creating a buzz in the wine world. Of course, there is also a lot of follow-up work for both producers, buyers, journalists, bloggers, and others to do after the event. Organization and planning are indeed essential both before and after the event.

However, the social media and networking strategies are not only about booking appointments or choosing what stands to visit. It is also about making contacts and creating human connections. In fact, being human is key here.

Traduzione:  Ai grandi eventi legati al vino, come #Vinitaly2017, è sempre importante essere in grado di sfruttare i social media a proprio vantaggio. Un sacco di preparativi e strategie di networking hanno preceduto l’evento creando fermento nel mondo del vino. E naturalmente c’è anche un sacco di lavoro di follow-up dopo l’evento per produttori, buyer, giornalisti, blogger e altri. Organizzazione e pianificazione sono infatti essenziali sia prima sia dopo l’evento.

Tuttavia, usare i social media e strategie di networking non significa solo prenotare appuntamenti o scegliere cosa visitare. Si tratta anche di prendere contatti e creare relazioni umane. In effetti, essere umano è la chiave qui.

Il resto della traduzione troverete a fine articolo.

How does Being Human fit in the Wine World…?

Bryan Kramer coined the #H2H concept in 2014 saying that people should be at the core of business communication and relations, not soulless and emotionless abstract company tactics. Thus, he has put concepts such as being human and showing emotions and flexibility back on the table. (Read more about the Human to Human concept here.)

Being human is a fundamental cornerstone also in the wine world. Winemaking is about heritage, tradition, emotion, passion, and much more that get its own characteristic expression in the wine that is produced. When I talked to Valentino Ciarla in my WinesOfItaly LiveStream last year, he said several times in the interview how important it is to have a human approach and connection with his wine producer clients.

When I visited Fabiana and Saverio Basagni at Monterotondo winery some weeks ago, they also mentioned how important it is for a small wine producer to make the human side shine through. This is what can distinguish a small winery from a large one in the approach with its clients. Fabiana and Saverio are the core of their winery, i.e. they are the faces behind the wines they produce.

How does this then connect to the initial talk about contacts and networking strategies?

Well, it is important to be authentic and human when making contacts, and trying to aim towards creating relationships. In this article, I will discuss some tips on how you can prepare yourself for wine events and how you can follow up afterward. Social media can be an important channel here to facilitate the research and the networking.

Let’s explore it more in detail below…

1. Do Your Wine Research

Before an event, it is important to start doing research on the other people who will be participating and attending. If the event already has a known hashtag, as in the case with #Vinitaly, you can start by doing a bit of social listening via the hashtag on Twitter and Instagram. This is a great way to see what topics are being discussed, who are discussing and to start making a list of the people you would like to get in contact with.

On Twitter, you can use the free Advanced Search page.

grapevineadventures.com

 

Here you can do a search on hashtags, keywords, specific accounts, names, and much more. This also gives you an opportunity to jump into conversations that you find interesting or useful for you.

On Instagram, you can do a research in a similar way directly on your smartphone. Open up Instagram, click on the magnifying glass in the menu and type in a keyword.

grapevineadventures.com

Here you can choose if you want to do a general search, a search on people, hashtags, or on locations. If you click on the hashtag #Vinitaly2017, you get the most popular posts followed by the most recent posts. From there, you can scroll through the photos and check out the various accounts to see what is interesting for you.

grapevineadventures.com

2. Organize Your Wine Contacts in Lists

When you have done your research and feel happy about the discussion topics and people you have found, it is time to organize it all. A very easy way is to write them down in a normal excel sheet and order them in categories after social media channel, topic, or wine area/region.

Another good way to organize your contacts is to create Twitter lists. In that way, you can find them easily during the wine event and send them a tweet or tag them in a tweet on a certain wine topic.

grapevineadventures.com

Just click on the list tab on your profile page on Twitter, then click on Create a new list. This is easy peasy and in just a second you have created a list of the contacts that are important during the specific wine event. Furthermore, you can just add more contacts under the event hashtag step by step as you meet them or find them.

Having a list of the contacts also makes it easier to reach out and ask for a meet-up during the event. It also helps you not to lose or forget about a contact that you had researched and would really like to connect with ‘offline‘. The beautiful thing about making contacts online is to take the connection one step further and meet in person. In this way, you show that you are interested in being human and forging a true relationship with a person.

3. Follow-up after the Wine Event

The really important thing to take a professional relationship to the next level is, of course, to follow up after the event. The easiest thing is to write an email to the person in question. However, to keep in line with being human, it can be good to remember what you talked about at the event or what lies close to the person’s heart and try and write something about this.

I think it is always better to try and write a more personal email where you show that you listened to what he/she said rather than writing a formal email.

Suggest a call-to-action, to continue your connection. For example, you can suggest to set up a Skype call, a Messenger call, or a meet-up if you live in the same city.

Add them to your follow-up lists to make sure that you keep in touch and include them in relevant discussions on Twitter, Instagram, Linkedin, and Facebook. Try to always connect with them and continue the conversation on the channels they prefer to use.

Why not make a short live video where you do a brief presentation of yourself and reconnect to something you chatted online about or discussed in person at the event.

According to the Benchmark Report for 2016 by Vidyard (www.vidyard.com), 86% of all video content is still watched on desktop computers and only 14% on mobile devices. Many still read work emails on the desktop computer, therefore, short videos sent in an email can be an interesting idea to develop the relationship with a contact.

What Have We Learned About Wine Event Networking?

So, being authentic and human is important when making contacts and relating to other people. Still, as I have shown above, it is essential to plan how you will network at a wine event or any other event. The three key steps to go through before and after an event are:

  1. Research contacts and topics of interest
  2. Organize the contacts
  3. Follow-up

The use of keywords and hashtags is, of course, essential to both do research, organize, and do a follow-up on your contacts.

With this article, I hope to have given you a small input about how you can facilitate the preparation and organization of your networking before, during, and after a wine event.

Did you like the article and want to learn more? Feel free to contact me by email or by dropping a comment below.

 

Traduzione

HOW DOES BEING HUMAN FIT IN THE WINE WORLD…?

Bryan Kramer ha coniato il concetto di #H2H nel 2014 affermando che la gente dovrebbe essere al centro della comunicazione d’impresa e delle relazioni, non astratte tattiche aziendali senz’anima e prive di emozioni. Così, ha rimesso in gioco concetti come l’essere umano mostrando le proprie emozioni e la flessibilità. (Per saperne di più sul concetto di umano vs. umano clicca qui.)

Essere umano è un cardine fondamentale anche nel mondo del vino. Vinificazione significa insieme patrimonio, tradizione, emozione, passione e tratti caratterizzanti il vino prodotto. Parlando nel mio WinesOfItaly LiveStream lo scorso anno, Valentino Ciarla ha ribadito più volte nel corso dell’intervista quanto sia importante avere un approccio umano e un rapporto con i suoi clienti produttori di vino.

Quando ho visitato la cantina di Monterotondo qualche settimana fa, anche Fabiana e Saverio Basagni hanno ricordato quanto sia importante per un piccolo produttore di vino far trapelare il proprio lato umano. Questo è ciò che può distinguere una piccola cantina da una grande nell’approccio con i propri clienti. Fabiana e Saverio sono il nucleo della loro cantina, sono ovvero i volti dei vini che producono.

Come si collega tutto questo quindi al discorso iniziale sui contatti e le strategie di networking?

Be’, nel creare contatti è importante essere autentici e umani puntando a stabilire dei rapporti. In questo articolo vorrei dare alcuni suggerimenti su come poterti preparare per gli eventi a tema vinicolo e come proseguire in seguito. I social media possono essere un canale importante in questo contesto per facilitare la ricerca e il networking.
Analizziamo più in dettaglio qui di seguito …

1. DO YOUR WINE RESEARCH

Prima di un evento è importante iniziare a fare ricerca sulle altre persone che vi parteciperanno. Se l’evento ha già un hashtag noto, come nel caso di #Vinitaly, puoi iniziare a fare un po’ di social listening attraverso l’hashtag su Twitter e Instagram. Questo è un ottimo modo per vedere quali argomenti verranno trattati, chi ne discuterà e per iniziare a fare una lista delle persone con cui desideri entrare in contatto.

Su Twitter è possibile utilizzare la pagina libera Ricerca avanzata.

Qui puoi fare una ricerca con hashtag, parole chiave, account specifici, nomi e molto altro ancora. Questo ti darà anche la possibilità di inserirti in conversazioni che trovi interessanti o utili per te.
Su Instagram è possibile fare una ricerca in modo simile direttamente sul tuo smartphone. Apri Instagram, clicca sulla lente d’ingrandimento nel menù e digita una parola chiave.

Qui potrai scegliere se fare una ricerca generale, una ricerca per persone, hashtag o luoghi. Cliccando sull’hashtag #Vinitaly2017 vedrai i post più popolari seguiti da quelli più recenti. Da lì potrai scorrere le foto e controllare i vari account per vedere che cosa è interessante per te.

2. ORGANIZE YOUR WINE CONTACTS IN LISTS

Una volta fatte le tue ricerche e soddisfatto dei temi trattati e delle persone trovate, dovrai organizzare il tutto. Un modo molto semplice è quello di scrivere i dati in un normale foglio excel e ordinarli per categorie secondo canale di social media, argomento o zona/regione vinicola.

Un altro buon modo per organizzare i contatti è creare liste di Twitter. In questo modo potrai trovarli facilmente durante l’evento di vino e inviare loro un tweet o taggarli in un tweet su un determinato argomento vinicolo.

Basta cliccare sulla scheda lista della pagina del tuo profilo Twitter, poi cliccare su Crea una nuova lista. È facilissimo e in un attimo hai creato una lista dei contatti che sono importanti durante lo specifico evento vinicolo. Inoltre, puoi semplicemente aggiungere più contatti con l’hashtag dell’evento via via che li incontri o li trovi.

Avere una lista dei contatti rende anche più facile mettersi in contatto e chiedere un incontro durante l’evento. Ti aiuta, inoltre, a non perdere o dimenticare un contatto che avevi ricercato e con cui ti piacerebbe davvero entrare in contatto ‘offline’. Il bello di prendere contatti online è portare avanti il rapporto e incontrarsi di persona. In questo modo, mostri che sei interessato a essere umano e forgiare un rapporto vero con una persona.

3. FOLLOW-UP AFTER THE WINE EVENT

La cosa veramente importante per far crescere un rapporto professionale è, naturalmente, proseguire dopo l’evento. Il modo più semplice è scrivere un’e-mail alla persona in questione. Tuttavia, per restare in linea con l’essere umano, può essere una buona idea ricordare ciò di cui avete parlato durante l’evento o ciò che sta a cuore alla persona e provare a scrivere qualcosa su questo.

Penso sia sempre meglio cercare di scrivere un’e-mail più personale in cui mostri di aver ascoltato quello che ti è stato detto piuttosto che scrivere un’e-mail formale.

Proponi una call-to-action (una sorta di “invito all’azione”) per continuare a rimanere in contatto. Puoi suggerire, per esempio, una chiamata su Skype o Messenger oppure fissare direttamente un incontro se vivete nella stessa città.

Aggiungi le persone che ti interessano alle tue liste di follow-up per assicurarti di restare in contatto e includerle nelle discussioni importanti su Twitter, Instagram, Linkedin, e Facebook. Prova a connetterti sempre con loro e continua la conversazione sui canali che preferiscono utilizzare.

Perché non optare per un breve video in diretta in cui fai una breve presentazione di te stesso ricollegandoti a qualcosa su cui avete chattato online o discusso di persona all’evento?

Stando al Benchmark Report for 2016 di Vidyard (www.vidyard.com) l’86% di tutti i contenuti video è ancora visto sul desktop di un computer e solo il 14% su dispositivi mobili. Molti continuano a leggere le e-mail di lavoro sul desktop, quindi inviare un breve video per e-mail può essere un’idea interessante per sviluppare il rapporto con un contatto.

WHAT HAVE WE LEARNED ABOUT WINE EVENT NETWORKING?

Quindi, essere autentici e umani è importante nel prendere contatti e nel relazionarsi con gli altri. Eppure, come detto in precedenza, è essenziale pianificare come fare rete a un evento legato al mondo del vino o a un qualsiasi altro evento. I tre passaggi chiave da seguire prima e dopo un evento sono:

1. Fare una ricerca di contatti e argomenti di interesse
2. Organizzare i contatti
3. Follow-up

L’uso di parole chiave e hashtag è naturalmente essenziale per fare ricerca e organizzare, ma anche per fare un follow-up dei tuoi contatti.

Con questo articolo spero di averti dato qualche piccolo suggerimento su come poter agevolare la preparazione e l’organizzazione del tuo networking prima, durante e dopo un evento vinicolo.

Ti è piaciuto l’articolo e vuoi saperne di più? Non esitare a contattarmi per e-mail o lasciando un commento qui sotto.

Tradotto da Letizia Galletti.

Katarina Andersson

Seen often at wine events streaming live, Katarina is a wine writer, wine educator, social media strategist, and translator. She is the founder of WinesOfItaly LiveStream. She has been a guest at The Cellar, hosted by Richard Glover, at Wine Two Five, a podcast hosted by Stephanie Davis and Valerie Caruso, and at the Twitter chat #WiningHourChat founded by Li Valentine.

Leave a Comment

Translate »